Io e la Lana e Seta: una storia d'amore!

person Pubblicato da: Laura list In: Wardrobe Sopra:

Come ho risolto i malanni stagionali scegliendo i vestiti giusti!

Da mamma di tre figli ho imparato che ogni testa è un piccolo mondo e che ogni fisico ha le proprie abilità e armi di difesa.
La mia prima bambina, Medea, non si è mai ammalata; essendo molto emotiva, ha fatto dei "picchi" di febbre da oltre 40°C, durati una notte, per i suoi primi tre Natali e al matrimonio dei due zii (non vi dico che paura!), ma in 11 annni neanche un antibiotico. Pensavo che questa fosse la normalità, invece solo un grande regalo per la neomamma che ero!

Arrivati Elia e soprattutto la piccola della famiglia, Alma, ho cominciato a prendere le misure con i raffreddori, il catarro, la tosse ed ogni primavera incrociavo le dita!
Convinta che si potesse aspettare a prendere medicine e antibiotici (non sono contraria, grazie al cielo esitono!), mi sono organizzata cercando prodotti che prevenissero i malanni. Ho curato e curo da sempre l'alimentazione (certo è un piacere per me, ma sono davvero convinta della massima di Ippocrate "Fa che il Cibo sia la tua Medicina e che la Medicina sia il tuo Cibo"); leggo tutti gli ingredienti e gli INCI dei prodotti che acquisto, tanto da diventare una pessima compagna quando si fa la spesa, infatti ci vado da sola! Insomma ho messo molto impegno nello studio di questi dettagli, ma ho capito che non bastava!

Poi ho scoperto l'intimo di lana e seta! Un vero colpo di fulmine, l'ultimo tassello al mio piano di prevenzione! Che la lana fosse ottima in inverno per tenere al caldo senza infagottare ne avevo sentito parlare dalla nonna, ma la preziosità di questo tessuto misto alla seta non si ferma al periodo freddo!

Avete presente quelle giornate in cui fa caldissimo al sole, ma basta mettere un piede all'ombra per rabbrividire?
O quelle notti agitate in cui i bambini si svegliano zuppi nel letto lasciando la propria impronta sulle lenzuola? O ancora quei fisici (il mio secondo ne è un esempio) per cui il solo allacciarsi una scarpa fa grondare di sudore?

E cosa succede quando sudiamo e rimaniamo bagnati? Prendiamo freddo, il sudore si raffredda a contatto della pelle e di conseguenza ci raffreddiamo anche noi!
La lana e seta in questi casi aiuta tantissimo: non lascia la pelle bagnata, assorbendo molto più liquido del cotone, e quindi non ci fa raffreddare, nel vero senso della parola!

Praticamente da settembre a maggio mai più senza, se non andate in montagna, altrimenti è davvero un intimo 4 Seasons! Inoltre ha una gestione semplice, anche per una massaia inesperta come me! Lascio spesso arieggiare le canottiere (o magliette) appese al sole per qualche ora; le lavo poco, ma non sono una "zozzona"! E davvero sufficiente lavarle ogni 7-10 gg; io lo faccio a mano in acqua tiepida, la sera; asciugano molto velocemente, la mattina sono già pronte, per cui ne bastano poche, uno o massimo due cambi ed il guardaroba intimo è completo! Anche qui un bel risparmio, non solo economico!

Prima di lasciarvi vi faccio una confessione: lo scorso anno mi sono comprata la mia prima canottiera, rassegnata al tempo che passa e che prendere freddo alla pancia o alla schiena voleva dire svegliarsi indolenzita. Ovviamente la scelta è ricaduta su una canotta di lana e seta (eh sì, mica esistono solo da bambino!!) e che cosa posso dirvi, è davvero un piacere indossarla!!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password